Seguici su Facebook
Inserito in: Palestra
21/05/2013

Come si diventa istruttori di fitness

Autore: Manuela Coltelli

Il fitness è un settore in espansione, che genera nuovi posti di lavoro e offre opportunità concrete a chi cerca lavoro. Di certo, però, non ci si improvvisa istruttori di fitness: come in ogni altro lavoro, o forse anche di più visto lo stretto legame tra sport e salute, l'istruttore di fitness deve essere in possesso di quelle competenze che gli permettano di svolgere il proprio lavoro nel migliore dei modi e in armonia con le esigenze dei "clienti".

Purtroppo, però, gli istruttori di fitness e palestra sono un esercito numeroso, e non tutti sono in grado di rispettare standard elevati di qualità e professionalità. Chi desidera lavorare in questo settore, dovrebbe invece mantenere un profilo di serietà e rigore, studiando con dedizione le sue "materie" e continuando ad aggiornarsi senza sosta.

Per diventare istruttori qualificati di fitness, bisogna avere conoscenze di anatomia, di fisioterapia e alimentazione. Lo sport è infatti un'attività che riguarda per intero la vita di un individuo e che tocca tutte le sfere della salute e del benessere psico-fisico. 

Se queste sono le basi, occorre però entrare anche in possesso della formazione specialistica che solo un corso per istruttori di fitness può dare. Le scuole private che organizzano questi corsi sono moltissime, ma per non prendere cantonate è sempre meglio fare riferimento ai due organismi più "istituzionali" del settore: la Fiaf (Federazione italiana aerobica e fitness) e l'Aiga (Associazione italiana ginnastica aerobica).
Entrambe promuovono e organizzano corsi per diventare istruttori di ftiness.

A seconda del livello, i corsi possono prevedere un particolare tipo di istruzione pregressa o richiedere un certo tipo di esperienza. Per iniziare, la scelta dovrà ricadere ovviamente su un corso base, mentre in seguito si potranno approfondire aspetti più specifici.

Anche dopo aver trovato la propria strada, bisognerà proseguire con l'aggiornamento e la formazione continua. Come in qualsiasi altro settore, solo lo studio può garantire la crescita professionale e il raggiungimento di una posizione di leadership e autorevolezza. Nel mondo del lavoro attuale, inoltre, l'aggiornamento continuo è un fattore imprescindibile per non perdere "valore" sul mercato, soprattutto in un settore come il fitness, in cui il "posto fisso" non è in fondo mai esistito. A questo proposito, si possono seguire le indicazioni di realtà come lo IAL, che da sempre si occupa di formazione professionale e che non a caso indica la formazione continua come uno strumento indispensabile per mantenere stabile l'occupazione.

Anche chi vuole lavorare in palestre e centri fitness deve essere disposto a proseguire con la formazione. La formazione servirà sia ad acquisire nuove competenze o qualifiche che a stare dietro ad un mercato in rapida trasformazione.





Resta aggiornato su sport e fitness cliccando su Mi Piace
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

Sport Magazine