Seguici su Facebook
Inserito in: Sport outdoor
07/01/2013

Alpinismo: uno sport che non tramonta mai

Autore: Giorgio Mansarda

L'alpinismo è uno sport affascinante che riunisce in se diversi desideri che caratterizzano l'animo umano: il piacere dei panorami mozzafiato, la possibilità di rimanere soli con se stessi ma soprattutto il desiderio di conoscere ed esplorare la natura che ci circonda. L'alpinismo, però, sopratutto se fatto a livello agonistico richiede grande esperienza nonché una notevole preparazione fisica; la fisiologia dell'alta quota è infatti del tutto particolare ed quindi fondamentale avere una condizione fisica ottimale per affrontare questa attività. Ad alta quota la riduzione della pressione atmosferica incide proporzionalmente sulla diminuzione della pressione dell'ossigeno: ciò significa che l'aria che si respira veicola molto meno ossigeno rispetto a quanto avviene al livello del mare. In queste condizioni l'esercizio fisico diventa molto faticoso e la potenza massima che i muscoli possono sprigionare è limitata. In particolare l'organo che risente maggiormente dell'ipossia è il cervello, la tolleranza, però, a questa situazione è molto variabile da individuo a individuo. Nella maggior parte delle persone comunque i sintomi più evidenti sono la nausea e il mal di testa.

L'alpinismo comporta diversi benefici per il nostro organismo. In particolare in salita si effettua un allenamento perlopiù cardiovascolare e aerobico mentre in discesa gli sforzi sono incentrati maggiormente sulla coordinazione dei movimenti. Ma come allenarsi in modo adeguato per non cedere di fronte alle fatiche che questo sport ci riserva? Vediamo di seguito alcuni consigli per mantenere una buona preparazione fisica, indispensabile se si vuole praticare l'alpinismo ad un livello non amatoriale. La particolarità di questo sport è che esso stesso può essere utilizzato come strumento per l'allenamento: in particolare la marcia in salita e gli sforzi praticati nella discesa creano una combinazione perfetta per aumentare la forza muscolare, migliorare la coordinazione e accrescere la resistenza aerobica. Se invece si vuole migliorare la resistenza facendo un allenamento in-door il modo migliore è di utilizzare i tipici strumenti dell'home fitness quali le ellittiche e i tapis roulant salva spazio.

Infine per quanto riguarda l'alimentazione è fondamentale assumere alimenti con molta regolarità (ad esempio ogni due ore) in modo tale da prevenire l'ipoglicemia. Inoltre ad alte quote c'è una notevole disidratazione (il doppio rispetto a basse altitudini), è quindi fondamentale reintegrare queste perdite bevendo acqua o bevande calde zuccherate come ad esempio il thè.

Resta aggiornato su sport e fitness cliccando su Mi Piace
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

Sport Magazine